Portfolio Blog Contatti OldOak
- Blog

Ottimizzazione Oaky sfruttando GTmetrix

Ultimamente sto iniziando a ottimizzare i siti internet tramite GTmetrix e sfruttando alcuni piccoli trucchi tramite la modifica del file .htaccess
- Blog

Lago di San Giorgio

Sono stato al lago di San Giorgio (BN), e ho scattato qualche foto a quel luogo spettacolare
- Blog

Il lago di Giulianello

Ecco una bella gita che ci ha condotto nel vicino Lago di Giulianello, qui ci sono alcune foto che abbiamo scattato

Installazione CentOS 7 su un PC per creare un Web Server

Home / Blog / Installazione CentOS 7 su un PC per creare un Web Server

Salve a tutti,

circa una settimana fa mi sono trovato di fronte all'esigenza di installare CentOS 7 su un PC così da poterlo utilizzare come Web Server. Ovviamente tramite una rapida ricerca su Google è possibile trovare tantissime guide su come compiere dei semplicissimi passi per ottenere il risultato sperato. Ad ogni modo, la cosa non è stata poi così tanto facile (almeno nel mio caso) e per compiere tutto il procedimento, ci ho messo più di quanto sperassi. A tal proposito ho deciso di riassumere velocemente qui i passaggi che ho fatto.

 

Ottenere CentOS

Ovviamente il primo passo è quello di recarsi sul sito di CentOS e scaricare il sistema operativo. Ci sono diverse versioni disponibili, tuttavia, dopo averne provato un paio, io vi consiglio di scaricare la versione DVD che oltre ad essere la più completa, è anche la più facile da utilizzare. Su questo link potete trovare diversi "mirror" dai quali scaricare http://isoredirect.centos.org/centos/7/isos/x86_64/

Anche in questo caso, oltre ad avere la scelta del mirror da utilizzare, potete anche scegliere tra scaricare:

  • Da browser;
  • Tramite torrent (più rapida).

Per scegliere quale metodo utilizzare è sufficiente fare click sull'apposito link nella lista del mirror che avete scelto. Quelli con l'estensione ".torrent" ovviamente fanno riferimento al download tramite torrent.
Per chi non possiede un client torrent, è sufficiente scaricarne uno qualsiasi cercando su Google, io vi consiglio qbittorrent (https://www.qbittorrent.org/) che è leggero, facile da utilizzare e soprattutto è privo di pubblicità.

 

Creare una chiavetta USB con il sistema

Dopo aver scaricato correttamente il file .iso, è necessario montarlo su un DVD o una chiavetta USB. Per quanto riguarda il DVD la procedura è piuttosto semplice, per chi ha NERO Express, è sufficiente selezionare "Immagine, Progetto, Copia", scegliere il file .iso appena scaricato e creare la copia. Per la versione USB la procedura è un po' più complessa.

ATTENZIONE:
 

La chiavetta verrà formattata, quindi ogni file presente al suo interno verrà perso per sempre!

Per Windows:

  1. Scaricare Win32 Disk Imager (da qui);
  2. Installare Win32 Disk Imager
  3. Aprire Win32 Disk Imager
  4. Scegliere l'immagine di CentOS e selezionare la chiavetta USB
  5. Cliccare su "Scrivi" -

Per Linux / Mac:

  1. Inserire la chiavetta USB
  2. Aprire il terminale
  3. Digitare sudo fdisk -l  e dare invio (per linux) - Digitare diskutil list e dare invio (per mac)
  4. Individuate il percorso che corrisponde alla vostra chiavetta es: /dev/sdb
  5. Digitare dd if= of= e dare invio
  6. Attendere la fine dell'operazione

 

Installazione del Sistema Operativo CentOS

Una volta creata la chiavetta USB, inseritela all'interno del PC e avviatelo. Ovviamente dovete ricordarvi di modificare la sequenza di BOOT in modo tale che all'avvio del computer deve essere letta la chiavetta USB prima dell'HARD DISK.

A questo punto dovreste trovarvi di fronte questa schermata:

Sarà sufficiente dare invio (dato che è già selezionato Install CentOS 7) per passare alla fase di installazione. Seguirà quindi una rapida fase di caricamento, prima di giungere alla scelta della lingua. Da questo momento in poi è piuttosto semplice procedere.

 

Installazione GUI

Questa parte non è indispensabile, tuttavia, se volete accedere al vostro server in versione "desktop" non potete assolutamente saltarla.

  • Digitate sul terminale (che provvede all'installazione della veste grafica sul server):
    sudo yum -y groups install "GNOME Desktop"

  • Ora facciamo in modo che dal prossimo riavvio parta direttamente la versione desktop:
    sudo systemctl set-default graphical.target

  • Per far partire la versione desktop, digitate:
    startx

Dopo aver terminato la fase di installazione del sistema, passiamo alla parte di configurazione del server. 

 

Configurazione Web Server

Come prima cosa, controlliamo se ci sono aggiornamenti per il sistema:

  • Digitare sul terminale:
    sudo yum update -y

  • Poi procediamo al settaggio del server Apache:
    sudo yum install httpd -y

  • Impostiamo delle eccezioni nel firewall, altrimenti non sarà possibile collegarsi al server:
    sudo firewall-cmd --permanent --add-port=80/tcp
    sudo firewall-cmd --permanent --add-port=443/tcp

  • Rendiamo effettivi i cambiamenti del firewall:
    sudo firewall-cmd --reload

  • Riavviare Apache per rendere effettivi i cambiamenti:
    sudo systemctl start httpd
  • Impostiamo la partenza automatica di apache al boot del pc:
    sudo systemctl enable httpd

 

Installazione PHP + Database

È giunto il momento di dedicarci al database, iniziamo con l'installare mysql e mariadb

  • Digitare sul terminale:
    sudo yum install mariadb-server mariadb
  • Quando è terminata l'installazione, avviamo il database:
    sudo systemctl start mariadb
  • Impostiamo la partenza automatica del database al boot del pc:
    sudo systemctl enable mariadb.service
  • Ora installiamo PHP e MySql:
    sudo yum install php php-mysql
  • Riavviamo Apache per rendere effettivi i cambiamenti:
    sudo systemctl restart httpd.service

 

Installazione phpMyAdmin

Ottimo, da questo momento il nostro web server è pronto all'uso. Termino aggiungendo un'ulteriore strumento che mi è stato piuttosto utile nel corso degli anni, phpMyAdmin:

  • Prima di tutto bisogna aggiungere l'EPEL repository:
    sudo yum install epel-release
  • Installare phpMyAdmin:
    sudo yum install phpmyadmin
  • Ora, per rendere visibile questo strumento per la gestione del database, sarebbe sufficiente digitare sul browser: http://[ip del server]/phpMyAdmin/ tuttavia, dobbiamo ancora fare i conti con la sicurezza. Pertanto, torniamo al terminale e digitiamo:
    sudo nano /etc/httpd/conf.d/phpMyAdmin.conf
    All'interno di questo file dobbiamo cercare 4 righe di codice che vanno sostituite come segue:
    ... codice ...
    Require ip [ip del pc da abilitare, non quello del server]
    ... codice ...
    Allow from [ip del pc da abilitare, non quello del server]
    ... codice ...
    Require ip [ip del pc da abilitare, non quello del server]
    ... codice ...
    Allow from [ip del pc da abilitare, non quello del server]
    ... codice ...
    CTRL+0
    CTRL+X
  • Se non vi interessa limitare l'accesso al DB, ignorate l'ultimo passaggio e, aprendo sempre il file di configurazione tramite:
    sudo nano /etc/httpd/conf.d/phpMyAdmin.conf
    modificate il codice come segue (ovviamente nel rispettivo punto):
<Directory /usr/share/phpMyAdmin/>
   AddDefaultCharset UTF-8

   <IfModule mod_authz_core.c>
     # Apache 2.4
     <RequireAny>
       #Require ip 127.0.0.1
       #Require ip ::1
       Require all granted
     </RequireAny>
   </IfModule>
   <IfModule !mod_authz_core.c>
     # Apache 2.2
     Order Deny,Allow
     Deny from All
     Allow from 127.0.0.1
     Allow from ::1
   </IfModule>
</Directory>

Bene, dopo questa ultima parte penso di aver terminato.

Ciao a tutti!